Arrampicata   <<pag.1    <<pag.2   <<pag.3   <<pag.4  pag.5  pag6>>
  Ultime salite: foto e relazioni contatti link webdolomiti.net
Home Vie Moderne Vie Classiche Escursionismo Scialpinismo Sfondi Desktop

Nome Salita: Via "Venere"
Regione: Veneto
Zona: Gruppo Peralba
Partenza da: Parcheggio per il rifugio Calvi
Salita : Est

Discesa: doppie
Difficoltà max: 7a o A0
Sviluppo: circa 210m
Informazioni: foto della relazione e informazioni da
Rossi Solero autore della Via

Gran bella Via con roccia ottima ad esclusione dell'ultimo facile tiro.
L'arrampicata nella maggior parte delle lunghezze è sempre molto tecnica, aderenza ed equilibrio la fanno da padroni. Piccole prese e piedi in aderenza...
Alcuni brevi tratti richiedono un maggior sforzo fisico, come il superamento di un piccolo tetto nel VI tiro, o un po'più di resistenza come nel penultimo tiro

Tiro chiave: dalla sosta si effettua un traverso orizzontale fino a un cordino che si rinvia abbastanza agevolmente (6c di equilibrio e aderenza). Dal cordino, sempre in traverso, dovrebbe cominciare il 7a. Non ho provato il passo chiave in libera per non attardarmi troppo, visto il tempo incerto. A prima vista, mi è sembrato impossibile superare quella liscia placca. Senza pensarci troppo ho azzerato.
Le protezioni a spit sono ottime, più o meno come in palestra. Si arrampica sempre in sicurezza.
Era da un po' di tempo che volevo ripetere questa Via... finalmente! Ne è valsa la pena.

Mamma & Papa'

Ripetizione e foto di: Amos e Laura - Venzo e Monica

Via "Venere"  aperta da Rossi Solero, Cristian Mauro, Cesarini Raffaele il 24 giugno 2012

Tiri 8 - difficoltà max 7a (un breve tratto azzerabile), in generale 6b

Attacco: Dall'ampio parcheggio per il rifugio Calvi si sale per strada sterrata fino alla evidente costruzione in prossimità del rifugio stesso (vedi foto a pié pagina). Da qui, si continua sulla sinistra verso la base della parete e in pochi minuti, si trova l'attacco della Via (nome inciso sulla roccia). Guardare con attenzione la foto e non si sbaglia! Circa 30min. in tutto.

Relazione:
Vedi foto a pié di pagina.
La salita si sviluppa prevalentemente su placca: piedi in aderenza e piccole tacche, movimenti da capire.
Un piccolo tetto ben appigliato sul VI tiro e un bel diedro verso la fine del penultimo tiro completano la Via.
La Via Venere termina sulla cima della Torre Peralba in corrispondenza di un vecchio cavo metallico.

Discesa Dal cavo metallico abbiamo continuato a destra per circa 15m fino ad un intaglio. Da qui, dove si trova una sosta di calata, con una serie di doppie siamo arrivati alla base della parete.
Con le prime due calate si perviene sulla sosta del V tiro di Venere e quindi, con ulteriori doppie lungo la Via, al punto di partenza.
Vedi anche le alternative di discesa su:
http://www.quartogrado.com/relazioni/TORRE%20PERALBA_Venere.htm

Materiali La Via è ben protetta. Bastano 13/14 rinvii. Consigliabili due corde da 60m per facilitare e sveltire le calate.

Note
Venere è destinata a diventare una Via con molte ripetizioni: l'ottima roccia, le protezioni sicure, l'avvicinamento breve e l'esposizione favorevole sono elementi che giocano in suo favore. Neve permettendo, si può ripetere anche nei mesi freddi.

Eva Dorme
Brigida
Buon
Compleanno Tex
Venere
Sognando
una Bionda
Kalymnos 2014
Jolly Roger
Kalymnos 2015
Odio la Guerra
Sole e Metallo
Pilastro Massud
Sguarauunda
Via degli Ignoranti
Archangelo
Anche le donne vogliono arrampicare
Commenta Salita
Leggi Commenti
per la stampa
Arrampicata   <<pag.1    <<pag.2   <<pag.3   <<pag.4  pag.5  pag6>>